Il nodo chiamato margherita fa parte della categoria dei nodi di accorgimento. La sua particolarità è dovuta al fatto che il nodo rimane saldo quando le due estremità si trovano in trazione, mentre se il carico viene meno, il nodo si scioglie automaticamente.

Per accorciare una cima, non c’è niente di meglio di un nodo margherita. Ecco come si fa, posizionate la cima formando due doppini paralleli opposti tra loro, quindi formate un cappio nella parte in alto. Adesso, procedete spingendo il doppino inferiore attraverso il cappio che avete appena formato.

Risulta essere molto importante che facciate attenzione a passare i doppini nel cappio seguendo il senso corretto, altrimenti, non appena la corda verrà messa in tensione, la corda stessa rischierà di sciogliersi automaticamente, quindi seguite bene le indicazioni della guida in modo da non sbagliare. Procedete in questo modo.

Fate un altro cappio incrociato nella parte inferiore della fune, con l’estremità destra in alto. Spingete quindi il doppino superiore all’indietro, attraverso il cappio che avete appena realizzato. Procedete quindi, tirando le due estremità della cima, stando attenti che i cappi si serrino attorno ai doppini.

Come Realizzare il Nodo Margherita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *