Oggi in commercio è possibile trovare una grande varietà di rosoni in gesso o in polistirolo già pronti, aventi forme, dimensioni e stili diversi da applicare al soffitto o come sfondi di applique. Alla stressa stregua è possibile acquistare degli stampi in gomma, che offrono la possibilità di autoprodursi rosoni, secondo il proprio gusto estetico e le proprie esigenze di arredamento. L’autoproduzione dei rosoni ti porterebbe un grosso vantaggio economico, visto il prezzo elevato dei rosoni in commercio. Considera anche il fatto non indifferente che puoi, anche se uguali, riprodurne un certo numero.

Occorrente
Stampo in gomma
Gesso o scagliola
Canapa
Acqua saponata
Impasto

Recati presso un negozio di colorifici, o un ferramenta, o ancora un centro Brico per ammirare e scegliere, tra un’ampia gamma di offerte, degli stampi in gomma per la realizzazione in proprio di rosoni. Operata la scelta, aggiungi alla spesa dello stampo o degli stampi anche un pacco di polvere in gesso o di scagliola (a tuo piacimento) nonchè una “manciata” di canapa.

La quantità di gesso e di canapa è, ovviamente, in rapporto al numero dei rosoni che vuoi realizzare.
Se hai in deposito della tela di sacco puoi utilizzarla al posto della canapa. A casa prepara il tuo piano di lavoro, disponendo dei giornali a protezione di esso. Indi prendi un bel secchio e versa al suo interno la polvere di gesso o la scagliola. Poi, lentamente e poco per volta, aggiungi l’acqua.

Ti raccomando di girare continuamente con una cucchiaia di legno per permettere al gesso o alla scagliola di miscelarsi bene con l’acqua. Una volta preparato l’impasto, prendi lo stampo in gomma e bagnalo con acqua unita al sapone liquido o allo shampoo. Questo servirà successivamente a far staccare, con molta facilità e senza alcuna difficoltà, il rosone dallo stampo.

Versa al suo interno una quantità sufficiente a coprirne la superficie di base. Poi prendi la canapa, bagnala e falla a pezzi o sfilacciala. Aggiungila al gesso versato, fino ad arrivare a due terzi dello stampo. Ricopri successivamente la restante parte, colandovi altro gesso. Prima dell’indurimento fai un incavo al centro, sia per un’ottimale adesione al soffitto sia anche per praticare successivamente un foro.

Come Produrre Rosoni da Soffitto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *