Se avete dell’acqua sporca che volete e/o dovete filtrare, anche solamente per fare un esperimento, e non siete in possesso di filtri particolari e costosi, potete ugualmente riuscire nel vostro intento. Avete solo bisogno di uno strofinaccio di cotone o, in alternativa, della carta da cucina o dei semplici fazzolettini di carta.

Questa guida vi servirà nel caso dobbiate filtrare dell’acqua che, successivamente, dopo averla fatta bollire, potrete anche bere o comunque utilizzare anche per scopi alimentari. Se non avete a disposizione costosi e complicati filtri, potrete riuscire anche grazie solamente ad uno strofinaccio di cotone.

Se non avete neanche quello potete utilizzare anche della carta da cucina e se non avete nemmeno quella basteranno dei semplici fazzolettini di carta. Innanzitutto metti l’acqua sporca, per esempio del terriccio, in una bottiglia. Prendi lo strofinaccio che dovrà essere di cotone e non di materiale sintetico, e infila un’estremità nel collo della bottiglia.

Prendi la bottiglia e mettila sopra a qualcosa in modo che possa rimanere leggermente più alta rispetto all’altro contenitore, per esempio un bicchiere, che metterai vicino ad essa. Fa cadere nel bicchiere l’altra estremità dello strofinaccio. In questo modo, l’acqua, contenuta nella bottiglia salirà da sola su per lo strofinaccio e ricadrà poi fino a dentro il bicchiere. Dopo qualche ora il vostro bicchiere sarà pieno di acqua limpida. Provare per credere.

Come Filtrare l’Acqua con Setaccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *