Cari lettori e appassionati di giardinaggio, parliamo in questo post della Tritoma, una pianta originaria dell’Africa Australe.

Risulta essere una pianta con ciclo colturale perenne impiegata per gruppi, per bordi misti o per fiori recisi. Dotate di un apparato radicale ben sviluppato con radici carnose e foglie basali riunite in grandi ciuffi, la tritoma si propaga suddividendo i cespi per semi alla fine della stagione invernale.

Se decidete di coltivarla, tenete conto che va trapiantata con zolla di terra evitando di ledere le radici e distanziando un cespo dall’altro di almeno 75 centimetri. La Tritoma raggiungerà nella sua età matura più o meno gli 80 centimetri e fiorirà durante la stagione estiva, da giugno fino a settembre.

I fiori, gialli e arancioni,  sono tubulosi e rivolti verso il basso, Sono sorretti da lunghi fusti eretti, alti anche più di un metro e queste spighe passano dal rosso corallo al giallognolo con la maturazione.

Ha sicuramente bisogno di una esposizione soleggiata, quindi tenete conto bene della posizione in cui volete che cresca. Risulta essere una pianta interessante che necessita di un terreno profondo e fertile ma permeabile e asciutto nei mesi invernali, durante i quali ha bisogno di essere riparata.

Come Coltivare la Tritoma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *