L’erica è un arbusto sempreverde con fiori abbondanti dal colore fucsia o bianco, ha bisogni di climi miti e temperati e può in questo caso resistere anche alle temperature esterne.

Fiorisce verso la fine di Settembre ed ha origine dall’Europa e dall’Africa, di semplice coltivazione resiste anche piantata in vaso. Durante la stagione invernale è bene tenerla in posti riparati da correnti d’aria e generalmente la temperatura non dovrebbe scendere sotto i 6 o 7 gradi e non superare i 18 gradi.

Ha bisogno di un terriccio formato da Torba e sabbia , e fate in modo per le innaffiature di lasciare il terreno sempre umido esenza ristagni d’acqua, non ha bisogno di concimi particolari e la propagazione avviene per talea durante la fine dell’Estate, potete potarla togliendo tutti i rami secchi ed i fiori appassiti.

Attenzione alla cocciniglia che può colpirla per mancanza o per eccesso d’acqua, sapete in questo caso, come già detto in un nostro precedente articolo di pulire le foglie con un batuffolo umido di alcool.

Coltivare l’Erica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *